Terrazza sul panorama

Cover progetto

Il nuovo edificio ad uso agriturismo si colloca in posizione sopraelevata rispetto all’abitato di Ronzo-Chienis, in terreno agricolo di pregio, in adiacenza ad un’azienda agricola della stessa proprietà. Il progetto si basa sull’elaborazione della tipologia costruttiva tradizionale degli edifici di montagna, con tetto a quattro falde, in modo da attenuarne l’altezza e la percezione dalla vista dal paese.

La progettazione, per volumetria, forometria, configurazione del tetto e del balcone è stata studiata al fine di ottenere un inserimento armonico nel paesaggio, soprattutto rispetto al volume già esistente nel lotto ed al territorio coltivato attorno.

I volumi sono stati riverificati attraverso l’applicazione di rappresentazioni della percezione visiva dell’edificio dall’esterno e del paesaggio dall’interno dell’abitazione, per evitare l’introduzione di elementi estranei ed incongrui alle caratteristiche dell’ambiente rurale e urbano.

Il prospetto principale si rivolge a sud-est, e presenta sia al piano terra che al primo piano forometrie ampie costruite in base a moduli dimensionali regolari. Caratterizza la facciata l’aggetto di un balcone che percorre tutta la lunghezza del prospetto, sostenuto da tronchi lignei ad uso fiume, con parapetto metallico ad elementi orizzontali.

L’edificio si compone di due piani disposti su due livelli di quota differenti, collegati tra loro da una scala interna. Entrambi i piani sono accessibili direttamente dall’esterno: il piano terra, che contiene la sala da pranzo dell’agriturismo e gli ambienti di servizio (cucina, dispensa, spogliatoio, servizi igienici del personale e dei clienti), è posto allo stesso livello del piano terra dell’azienda agricola a quota + 0.37 slm. Il primo piano è posto su un terrapieno rialzato rispetto alla quota della strada di accesso e si trova a quota + 3.57 slm.

L’edificio non ha piani interrati, e l’accesso sia pedonale che carrabile all’edificio avviene direttamente ad entrambi i piani, al piano terra dal livello della strada privata, al primo piano attraverso una rampa situata sul nato sud-ovest che collega il cortile superiore con la quota di imposta del piano terra. I posti auto per i fruitori esterni sono previsti alla quota del ristorante.

L'edificio ha pareti portanti in muratura e solai in laterocemento; i serramenti sono in legno. La muratura esterna è coibentata con cappotto in polistirene con finitura ad intonaco nel basamento, e rivestimento in legno al primo piano.

L'area di pertinenza esterna è pavimentata con cubetti in porfido; il rimanente spazio aperto è a verde.